EBA_banner.jpg

Il 1° gennaio 2021 entra in vigore il Regolamento UE n. 171/2018 sulle tecniche di regolamentazione che riguardano la soglia di rilevanza delle obbligazioni creditizie in arretrato per banche e gruppi bancari

Cambiano i parametri per considerare il debitore inadempiente nei confronti delle banche

 

D'ora in poi per essere considerati cattivi pagatori basterà davvero poco: se si superano i 500€ in relazione a uno o più finanziamenti che rappresentano l'1% del totale dell'esposizione nei confronti della banca si parla già di "arretrato rilevante", mentre per le piccole imprese bastano 100€

Come avverte l'Abi occorrerà prestare molta attenzione alle scadenze perché basterà essere in arretrato di importi modesti per dare il diritto alla banca di agire per il recupero. Una vera e propria "tagliola" per le imprese, soprattutto in questo periodo, in cui il rischio di essere considerate inadempienti per importi modesti è assai elevato

Diventa ancora più rilevante per le imprese una corretta programmazione dei costi e delle fonti di finanziamento sia a breve che a medio lungo termine

 

Crescrimpresa con il suo Team di Consulenti supporta le imprese nella corretta ricerca delle fonti finanziarie ordinarie e agevolat per utilizzare correttamente le risorse finanziarie in adempimento alla normativa

30/11/2020

Dal 1° gennaio 2021 nuove regole Eba sul default

News2_edited.png